I dirigenti comunali guariscono Calabria

215

L’ASSESSORE RITIRA LE IMPROVVISE DIMISSIONI PER MOTIVI DI SALUTE

13 FEBBRAIO 2015 – “Con grande senso di responsabilità e attaccamento alle istituzioni l’Assessore al Bilancio Prof. Luigi Calabria ha accettato di revocare le dimissioni”

scrive il sindaco Ranalli in una “comunicazione” che dovrebbe  risolvere la mini-crisi. “Anche da parte dei Dirigenti è stata manifestata la volontà di condividere e raggiungere gli obiettivi da me indicati con rinnovato spirito di collaborazione. Già da ieri abbiamo avuto un primo incontro nel corso del quale sono stati fissati i primi risultati da conseguire nel segno di una efficiente azione amministrativa che ha da sempre caratterizzato l’operato del Prof. Calabria”.

Ma non erano stati “motivi di salute” a indurre Calabria alle dimissioni? E i “Dirigenti e il personale del Comune” hanno allestito un tavolo operatorio per risolvere in Comune questi problemi, senza passare in ospedale?  Il segretario comunale usava il bisturi? Il capo della ripartizione tecnica ha formulato un capitolato per la sostituzione di qualche organo? Oppure Calabria se ne era andato per il caos che regna in Comune, da quello che ci raccontano, e non era affatto vero che lo aveva fatto “per motivi di salute”, quanto, piuttosto, per dissapori con quei dirigenti che ora il sindaco ha riconvocato con rinnovato spirito di collaborazione? E può prendere in giro tutta la città?