La nuova scossa impedisce i contatti per salvare i tribunali di Avezzano e Sulmona

244

NIENTE DI CHE, MA QUEL TANTO CHE BASTA A NON CAPIRSI

20 FEBBRAIO 2017 – C’è stato un altro terremoto, questa notte alle 4,13, del 4° grado Richter, poi declassato a 3,9.

Non ha determinato danni, per fortuna; ma comporterà un altro rinvio per i contatti telefonici tra l’avv. Gabriele Tedeschi e l’avv. Franco Colucci sulla questione della fusione dei tribunali di Sulmona e Avezzano. Infatti pare che solo le linee telefoniche tra Marsica e Valle Peligna siano state danneggiate dalle scosse (niente di importante, solo delle scariche fastidiose al momento topico della domanda: “Vogliamo fondere i due tribunali?” e dell’altra: “Chi vi fa tanto quaglie da farvi credere che si salverà solo il tribunale di Sulmona?”) e che, se non fosse stato per questo, il deliberato dell’assemblea degli avvocati di Sulmona per contattare i colleghi di Avezzano sarebbe già stato attuato, come era preciso dovere del presidente sulmonese.