ALLA BADIA UNA MADONNA SOLO DI PASSAGGIO E DIRETTA A CRACOVIA

290

ECCEZIONALE EVENTO ARTISTICO NELLA SALA DEL REFETTORIO

11 MAGGIO 2016 – E’ di passaggio perché dai primi di giugno dovrà raggiungere Cracovia, ove sarà esposta almeno fino alla “giornata della gioventù” e alla visita del papa, nella mostra “Maria Mater Misericordiae”. Ne ha fatta di strada, dal convento di Tocco Casauria, per il quale fu realizzata a beneficio dei frati francescani “osservanti”: per ora, fino alla partenza per Cracovia, segna il palinsesto della mostra “Donna de Paradiso”, allestita dal Polo museale d’Abruzzo nel refettorio della Abbazia celestiniana, su iniziativa della Direttrice del “Polo”, Lucia Arbace. A Cracovia sta per andare anche una “Pietà” lignea, che pure fa parte dell’allestimneto attuale alla Badia (nella foto in alto).

Ci sono molte altre opere, e per la prima volta è presentato al pubblico un dipinto restaurato di recente: un intenso incontro tra Gesù e Caifa, illuminato solo da una fonte luminosa al centro ed ancora compiutamente da interpretare. Sembra un’opera che imita il Caravaggio e pervade il visitatore di una magmatica attrazione. “Non bisogna pretendere di illuminare a giorno le opere d’arte che sono nate quando le forti illuminazioni elettriche non esistevano  e talvolta prendevano luce dai loro stessi contenuti, come questo incontro tra il Cristo e Caifa conferma con evidenza” ha osservato Lucia Arbace nel presentare la mostra oggi pomeriggio.