Dalla chiusura dei tribunali all’apertura delle carceri

286

NUOVE LINEE GUIDA DEI TECNICI AL GOVERNO

24 NOVEMBRE 2012 – Si parla tanto di chiusura degli uffici giudiziari, ma una speranza viene dal decreto svuota-carceri bis, che segue di qualche mese quello adottato dai tecnici al Governo e che non ha conseguito alcun risultato serio, come tutte le riforme dei tecnici al Governo.

Pare che questo nuovo provvedimento abbandoni decisamente la logica delle chiusure, finora adottata per tribunali, uffici del giudice di pace e, da quello che pubblica la stampa di oggi, anche di carceri minori come ad Avezzano. I tecnici del livello di Fornero, Passera e Profumo, pare abbiano convinto il Ministro alla Giustizia, Severino, a non mandare più in giro Biritteri a prendersela con i giudici che fanno provvedimenti di urgenza; hanno escogitato l’uovo di Colombo e, se dalla chiusura non sono derivati benefici, assicurano che il nuovo decreto svuota-carceri passerà per il concetto opposto, cioè l’apertura. Apertura incondizionata di uffici giudiziari come le carceri: porte blindate e cigolanti incastri saranno aperti e resteranno aperti. Il problema, che dovrà risolvere il Monti-bis, sarà quello degli esodati (agenti di polizia penitenziaria); ma saranno choosy se non si accontenteranno.