Di Pangrazio si preoccupa dell’inquinamento

278

GLI TOLGONO IL TRIBUNALE E IL SINDACO DI AVEZZANO PENSA AL CONGESTIONAMENTO DELL’AQUILA

28 OTTOBRE 2014 – Le originali prospettazioni del sindaco aquilano Cialente sulla sistemazione degli uffici giudiziarii di Avezzano e Sulmona non cessano di produrre idiozie in senso opposto.

Dopo le scempiaggini delle quali offriamo rassegna in “Solo fuori dalle logiche di partito la battaglia per una giustizia efficiente”, giunge il sindaco di Avezzano , Di Pangrazio, a dire cose che non servono proprio all’obiettivo di tutelare i cittadini per una giustizia efficiente: “L’Aquila non sarebbe in grado di accogliere migliaia di procedimenti provenienti da Avezzano e Sulmona; non disponendo di un’adeguata rete viaria, rischierebbe di rimanere congestionata con un aumento dell’inquinamento”. Chissenefrega dell’inquinamento dell’Aquila a causa delle auto che dovrebbero convergere su quel tribunale.

Quanto al congestionamento, è l’ultimo dei problemi che i tribunali soppressi si debbono porre: altrove il Ministero di Giustizia ha cestinato ogni lamentela dei cittadini che dovevano spostarsi e rimanere invischiati in strade, piazze, corridoi e… armadi: e stiamo parlando di tribunali che hanno il doppio dei fascicoli di L’Aquila, Sulmona e Avezzano messi insieme. E’ ormai il cliché risalente alla mentalità piemontese che dal 1860 va caratterizzando tutte le riforme dello Stato italiano: prima gli interessi dei gruppi ben rappresentati e poi, se ne avanza, quelli dei cittadini.

Con avversari come questi, Cialente rischia di vincere anche se seguita a sparare le sue supercazzole prematurate. Giù la maschera, Di Pangrazio: è parte essenziale di una forza politica che ha abolito i tribunali di Avezzano e Sulmona. Fa meglio a tornare a casa e a lasciare la soluzione dei problemi della giustizia ai marsicani che pretende di rappresentare.

Pdl (ora Forza Italia) PD, PSI, NCD (costola di Pdl), UDC hanno legiferato per queste soppressioni. Se ora cominciano a sentire scricchiolare qualcosa e si prospettano qualche reazione strana non è con l’imbroglio che possano recuperare.