“FRATELLI D’ITALIA” FISSA I SEMAFORI

317

24 SETTEMBRE 2023 – Se Teresa Nannarone indica la luna, “Fratelli d’Italia” guarda il semaforo.

In un comunicato che la Fratellanza non ha inviato al Vaschione e che leggiamo su “Rete Abruzzo”, si parla del “fallimento dell’amministrazione Di Piero”. Nessun cenno all’intesa di Di Piero con Marsilio, altro esponente, sia pure a scavalco tra Roma e l’Abruzzo, di “Fratelli d’Italia” (a rischio di ripeterci: Di Piero con Marsilio ha inaugurato il cantiere di San Rufino che di fatto cancellerà la stazione di Sulmona dal tragitto L’Aquila-Pescara); o alla non-belligeranza tra Di Piero e Biondi (il luogotenente di “Giorgia” in Abruzzo, sindaco di quell’Aquila che scarica quasi gratis i rifiuti indifferenziati in Valle Peligna). Meno che meno un accenno alle mense scolastiche, argomento sul quale Vittorio Masci e Salvatore Zavarella al consiglio di luglio hanno detto di non aver studiato le carte (ed era uno dei due soli argomenti all’ordine del giorno). Quella che criticano i Fratelli d’Italia è “un amministrazione” (gli apostoli di Giorgia risparmiano sugli apostrofi) “che non riesce a dare soluzione nemmeno a problemi di ordinaria amministrazione come gli impianti semaforici cittadini fuori uso da diversi mesi; che ha determinato con la sua inerzia la chiusura dell’unico grande parcheggio creando non pochi problemi alla mobilità cittadina”.

E già: il problema di Palermo, diceva Johnny Stecchino, è il traffico…

Please follow and like us: