DAI COMITATI LA DIFFIDA A MINISTERO E REGIONE

167

LE PRESCRIZIONI PER L’IMPATTO AMBIENTALE DEL METANODOTTO ANDAVANO ESAMINATE PRIMA DELL’INIZIO DEI LAVORI

I GIUGNO 2023 – Fanno orecchie da mercanti al Ministero dell’Ambiente e al Comitato Valutazione Impatto Ambientale e, così, i Comitati peR l’Ambiente della Valle Peligna hanno nuovamente diffidato Ministero e Regione “dal rilasciare comunque pareri favorevoli alle prescrizioni la cui verifica di ottemperanza andava effettuata prima dell’inizio dei lavori, così come disposto dal Decreto Via del 7 marzo 2011 del Ministero dell’Ambiente e confermato dal Decreto autorizzativo del Ministero dello Sviluppo Economico del 7 marzo 2018 e successive proroghe”. “Resta inteso – aggiungono i Comitati – che qualunque violazione dei su richiamati decreti sarà oggetto di segnalazioni all’Autorità giudiziaria e alle altre Autorità competenti, al fine di chiedere la revoca degli eventuali atti illegittimamente emanati, oltre che l’adozione dei provvedimenti di legge nei confronti dei responsabili.

Delle 50 prescrizioni “ben 22 andavano ottemperate “in sede di progetto esecutivo e comunque prima dell’inizio dei lavori. Al momento dell’insediamento del cantiere per la centrale, in data I° marzo 2023, risultavano avviate le istruttorie solo per due prescrizioni (istruttorie peraltro ad oggi neppure concluse) mentre le istruttorie riguardanti le altre 20 prescrizioni sono state avviate dal Ministero e dalla Regione in date successive al I° marzo”.

Per oggi è stato riconvocato il Comitato VIA della Regione Abruzzo per l’esame di 6 delle 22 prescrizioni “ante operam”, che sono, a questo punto, post operam

Please follow and like us: