Dall’estate nei parchi alla tournee in America

277

Ma come canta il gruppo Discanto

Ascoltando il pianto disperato di un giovanissimo spettatore, quasi un neonato, Michele Avolio ha fatto del suo meglio, con tutto il gruppo dei “Discanto”, ed ha intonato una ninna-nanna tra le più soporifere che l’Abruzzo ricordi.

Michele-AvolioSi tratta di un reperto della tradizione di Santo Stefano di Sessanio, che negli Anni Cinquanta colpì molto uno studioso di musica e poesia popolare: molte premure per il futuro del piccolo, qualche tristezza, ma anche una buona dose di speranza. La ninna-nanna faceva parte del Concerto che i Discanto hanno eseguito in questa piccola estate di musica nei Parchi, quindi nell’Abbazia celestiniana di Sulmona, a Santo Stefano di Sessanio nel chiostro del Convento di Castelvecchio Subequo, dedicato a San Francesco e nel quale sono documentati i passaggi del frate di Assisi. La musica non può fare miracoli e gli strilli del piccolo echeggiavano ancora, quando i Discanto hanno finito la ninna-nanna: ma si sa che le ultime generazioni non si fanno incantare dalle frasi gentili e tanto meno dalle promesse di un regalo. E’ andata meglio con lo sconvolgente lamento di una vedova (“mar’ ammaje”), nella interpretazione della ultima scoperta del maestro, Rosanna Di Lisio. Alla fine non volava una mosca. Potenza del realismo.

A proposito dell’approvazione della Regione Abruzzo al programma proposto per questo inizio d’estate, Avolio alla fine del concerto ha detto : “Non abbiamo “santi in paradiso” e non abbiamo chiesto l’intervento di nessuno. Che il progetto sia stato ben considerato è la cosa che ci fa più felici”.

I Discanto partiranno in autunno per un altro tour negli Stati Uniti. Intanto hanno eseguito il loro repertorio nel castello di Pacentro e a Rocca di Mezzo, nell’ambito del Festival officina musicale dell’Altopiano delle Rocche, nella palestra polivalente.

Questa la composizione del gruppo musicale: MICHELE AVOLIO: voce, chitarra, bouzouki, mandoloncello e percussioni; SARA CIANCONE: violoncello, percussioni e cori; ANTONELLO DI MATTEO: zampogna, fisarmonica, clarinetto, flauti, organetto e percussioni; GERMANA ROSSI: voce, violino, fisarmonica e percussioni; ROSANNA DI LISIO: voce.