Federico: “Quelle dimissioni sono strumentali”

250

“E LA MINORANZA HA PERSO UN’OCCASIONE DI STARE CON LA CITTA'”

4 MARZO 2013 – “Il mio mandato è stato espletato fino all’ultimo perchè manca meno di un mese alla conclusione naturale della amministrazione eletta nel 2008.

I consiglieri che si sono dimessi si assumono la responsabilità di non aver consentito la definizione di iter significativi, come quello per il documento di pianificazione finale del piano regolatore, strumento nel quale si sono impegnate ben tre amministrazioni comunali. Si assumono la responsabilità di aver anteposto questioni legate alla propria immagine trascurando il bene della cittadinanza”. Con queste tre risposte a dopo le dimissioni di undici consiglieri, il sindaco Fabio Federico non arretra di un passo e, anzi, anticipa che continuerà ad esercitare, anche in altre forme o anche soltanto ripubblicando altri manifesti di uguale tenore, in modo che i sulmonesi siano fino in fondo informati sul quinquennio che sta per concludersi. “Poi vedremo perchè la gente si allontana dagli ambienti della politica oppure esprime un voto di protesta come quello dato a Beppe Grillo” conclude Federico.