L’incantevole Madonna del latte torna com’era

266

Madonna del latte in orizzontale

INTRAPRESI I LAVORI FINANZIATI DA ANONIMI E VOLUTI DA DON GILBERTO

30 NOVEMBRE 2016 – Una squadra di tecnici, sotto l’occhio vigile della Soprintendenza, soccorre la Madonna del latte, affresco di rara bellezza anche se incerta attribuzione, nella lunetta di San Francesco della Scarpa.

Tornerà al suo antico splendore, forse già nella Notte di Natale, per la scelta di due sulmonesi, compagni di scuola delle elementari, che hanno voluto rimanere anonimi riprendendo lo stile delle offerte così come le vorrebbe il vero francescanesimo. Ha lavorato tanto, in tutti i mille particolari, anche burocratici, il parroco, don Gilberto, con il Comitato “Pro Opera Francisci” che presiede e che è aperto a tutti. Il Comitato prosegue nella raccolta di fondi (che si trova già a buon punto) per il restauro di tutta la facciata, con la sponsorizzazione di un “concio” delle molte pietre, sul modello sperimentato proprio da don Gilberto nella chiesa parrocchiale di Pacentro.

Ci sono colori nella “Madonna del Latte” in Via Mazara che lasceranno sorpresi anche quelli che la conoscono un po’ di più e che, ad avviso degli esperti della Soprintendenza, costituiranno il punto di attrazione più importante, sotto il profilo della memoria cromatica del medio-evo, della pur ricca città di Sulmona.

Madonna del latte a San Francesco

Nelle foto i lavori intrapresi alle prime luci dell’alba stamane in Via Mazara

Madonna del latte da Bono