Nuovo impegno per gli “alberghi diffusi”

227

20 GIUGNO 2013 – Il Consiglio Regionale sta per approvare nuovi incentivi per la realizzazione di “alberghi diffusi” nei centri montani, sull’esempio (espressamente richiamato) di Santo Stefano di Sessanio.

A dare l’idea è stato uno scandinavo, Daniele Kihlgren, che a Santo Stefano ha, di fatto, coinvolto molte abitazioni e locali prima usati come magazzini o stalle, per adattarli a stanze, con servizi di rilevante livello, tanto da essere comprese nei soggiorni di charme del Touring club. L’imprenditore sottolinea come ne l1998, al lancio della sua idea, ci fosse a Santo Stefano solo una attività ricettiva ed ora se ne contano 25; allora c’era un solo negozio ed ora 15. “Dopo 150 anni la gente torna alla montagna” ha concluso.