Rivincita dei dissidenti nel PD

273

14 MARZO 2012 – Non è affatto un punto fermo quello che il dirigente del circolo PD di Sulmona, Catena, riteneva di aver apposto sull’assemblea cittadina. In risposta ad una riunione di dissidenti a Palazzo Sardi, che

sottintendeva la necessità di ridiscutere gli assetti, Catena aveva affermato che quella frangia di iscritti poteva considerarsi fuori. Ieri la riunione provinciale ha sollecitato Paolucci, segretario regionale, a rivedere i giudizi espressi sui rapporti di forza all’interno del circolo. Una sorta di rivincita, se non una rivincita vera e propria.

Catena era stato indotto a sottovalutare la rivolta di Palazzo Sardi, forse dal contesto nel quale è partita: infatti, vicino alla storica residenza, oggi sede della Comunità Montana, c’è Palazzo Colombini e tali riteneva gli autori del documento, gente malleabile, con poco seguito. Ma non si è avveduto che a qualche decina di metri c’è il più massiccio e importante Palazzo Corvi. Consigliamo una lettura di Shakespeare per sapere quello che sono in grado di fare quei volatili, soprattutto a chi sta con catena.