Un monumento che si spinge troppo “beyond”

317

FEDERICO : “DELL’ESTETICA SI PUO’ DISCUTERE, MA LE OPERE PUBBLICHE NON SONO UNO SPRECO”

12 NOVEMBRE 2012 – E’ periodo di fervori polemici per le sistemazioni architettoniche in città. I più avventurosi si spingono a riscavare fino a giungere al “Piano Aschieri”,

che prevedeva lo sbancamento di molti monumenti; ma qualcuno si accontenta di criticare le sistemazioni di slarghi e piazzette. Sotto tiro è l’attuale amministrazione, guidata dal sindaco Fabio Federico, che avrebbe realizzato opere pubbliche brutte, facendo spreco di denaro dei sulmonesi. “C’è innanzitutto da chiarire – commenta il sindaco – che per la grandissima parte delle opere non abbiamo impegnato un solo centesimo dei cittadini di Sulmona, ma abbiamo vinto dei bandi regionali e recuperato finanziamenti, sempre regionali, che la precedente amministrazione non aveva saputo sfruttare. Se poi parliamo di “gusti personali” preferiremmo, noi amministratori, confrontarci con chi ne capisce di più, ad esempio con gli architetti progettisti che, a parere degli esperti regionali, hanno presentato i progetti migliori e vinto i bandi, non certo con chi ha ideato quel monumento (se dobbiamo chiamarlo così) in Piazza Capograssi e che va “beyond” ogni ragionevolezza e gusto estetico”.