VERSO IL PROCESSO PER L’UCCISIONE DELL’ORSA AMARENA

81

27 GIUGNO 2024 – Andrea Leombruni, commerciante di San Benedetto dei Marsi, avrebbe sparato all’orsa Amarena mentre questa non si trovava in posizione aggressiva: la consulenza tecnica ha accertato che l’animale non si era eretto sulle zampe posteriori. Traendo elementi anche da questo particolare importante, il procuratore della repubblica di Avezzano, Maurizio Cerrato (nella foto del titolo), ha chiuso le indagini ravvisando, a carico del Leombruni, l’uccisione di animali aggravata dalla crudeltà. Sulla dinamica di avvenimenti che causarono la morte del plantigrado alla fine dell’agosto scorso, Leombruni ha sempre affermato di essersi limitato a difendersi. Per l’episodio analogo del settembre 2014in Pettorano sul Gizio il tribunale di Sulmona assolse, ma la corte d’appello riformò radicalmente la sentenza, condannando un agricoltore.

Please follow and like us: