Al fotofinish resta fuori la lista di Alleanza per Sulmona

495

vaschione 200IOMMI CHIEDE L’INTERVENTO DEI CARABINIERI. Il PDL INVOCA IL RISPETTO DELLE REGOLE (!)

27 APRILE 2013 – Fotofinish con sorpresa stamane al Comune dove il presentatore della lista “Alleanza per Sulmona” è rimasto fuori del portone di Palazzo San Francesco perchè, secondo alcuni, giunto in ritardo rispetto a mezzogiorno.

Resterebbe così esclusa dalla competizione elettorale del 25 e 26 maggio una formazione strategica, che appoggia il candidato sindaco Di Ianni e che, pur contenendo tutti sostenitori della passata amministrazione, non ha conseguito il simbolo del Pdl. Particolare raccapricciante è che a vestire gli abiti del partito delle regole, per far rispettare il termine al minuto secondo, è il Pdl, che va dicendo da anni in Italia che le regole sono fatte per essere infrante. Ma Fauci non ci sta e sottolinea che mancavano almeno due minuti a mezzogiorno quando il portone risultava chiuso. Dentro il palazzo tutti i presentatori delle liste, fuori giovani sposi in attesa di fare le prime promesse e Fauci, incaricato da “Alleanza per Sulmona” di depositare i sedici nomi, dei quarantotto che, distribuiti in tre liste, avrebbero dovuto costituire il fronte dei sostenitori di Enea Di Ianni.

“E’ assurdo” sottolinea l’avv. Assunta Iommi, battagliera candidata di “Alleanza per Sulmona”, che ha chiesto l’intervento dei Carabinieri per verbalizzare quello che è successo e quello che i testimoni, ancora in Via Mazara alle 14 e oltre, possono riferire all’autorità giudiziaria. “Come si fa, poi, a invocare l’eliminazione di una forza politica solo per una opinabile questione di orario?” aggiunge, per concludere: “Con questa gente abbiamo collaborato fino a ieri?”.

L’atmosfera è concitata e quasi certamente dovrà interessarsene la magistratura, come 38 anni fa, nel novembre 1975, quando protagonisti di un balletto per presentare l’ultima lista furono i socialisti e i democristiani (si vedano, al riguardo: “Amarcord processuale” e “A Palazzo San Francesco accadeva il contrario della rissa per le regionali a Roma” nella sezione nella sezione PERSONE di questo sito).

Please follow and like us: