AMBIENTE – I controlli debbono essere seri

227

12 OTTOBRE 2012 – L’“Internazionale dei Medici per l’Ambiente” definisce carente il monitoraggio predisposto dalla Snam nella Valle Peligna con due sole centraline, mentre le caratteristiche della zona avrebbero richiesto una articolazione molto più completa.

E i “Comitati cittadini per l’ambiente” scendono nei particolari per sostenere la presa di distanza dei medici dell’ISDE: “una Valle caratterizzata da particolari condizioni microclimatiche, in quanto circondata da alti rilievi montuosi e dal fenomeno dell’inversione termica. Una delle centraline (quella che da alcune settimane sta operando su un mezzo mobile nel parcheggio del cimitero) è peraltro provvisoria; mentre l’altra verrebbe posizionata nel campo sportivo della Potenza e quindi distante dal centro storico”. La Commissione nazionale per la valutazione dell’impatto ambientale – ricordano i “Comitati” –  aveva richiesto non due centraline ma “una rete di monitoraggio in continuo delle emissioni degli inquinanti e del rumore indotto dalla centrale”.