Circolare ai cancellieri: “Sceglietevi il tribunale perchè adesso vi trasferiamo”

289

19 OTTOBRE 2012 – I cancellieri del tribunale di Sulmona hanno ricevuto dal Ministero una circolare attraverso la quale vengono invitati a fornire le loro preferenze per il trasferimento in seguito alla soppressione dell’ufficio.La notizia è stata messa in relazione alla ipotesi di un anticipo, già dopo le elezioni di primavera, della soppressione dei tribunali di Sulmona, Avezzano, Lanciano e Vasto rispetto al termine di tre anni che con una discussa iniziativa era stato “strappato” alcuni mesi fa, vista la impossibilità di ospitare gli uffici accorpati in quelli dell’Aquila e di Chiati, terremotati.

Sarebbe il caso che i cancellieri andassero a chiedere informazioni agli onorevoli Paola Pelino e Maurizio Scelli, oppure al senatore Legnini, o all’on. Tenaglia (e agli atlri che non ci vengono in mente, ma che possiamo aggiungere su semplice richiesta degli interessati non citati), tutti politici che hanno votato compatti, nell’autunno di un anno fa, la soppressione dei tribunali con sede in città non capoluogo di provincia. Ed è opportuno che questa circolare sia pervenuta prima delle elezioni di primavera: se non altro per evitare che gli stessi si ripresentino per sostenere di avere fatto quanto era nelle loro possibilità. Quello che avrebbero potuto fare Pelino, Scelli, Legnini, Tenaglia (e gli altri) era votare contro, tanto più che non avevano neppure l’alibi di dover sostenere il governo Monti per evitare la catastrofe: il voto, infatti, fu dato sulla proposta del governo Berlusconi.