Dal treno della giunta si scende solo in corsa

246

22 GENNAIO 2012 – Potrebbe essere la giornata di addio fra il gruppo “Rialzati Sulmona” e la giunta di Fabio Federico. Domani il dissenso manifestato da Cristian La Civita e Antonio De Deo in una lettera potrebbe tradursi nella rottura dei rapporti politici, sebbene sia stato assicurato l’appoggio esterno. Il nodo di fondo sta

nell’allusione alle “gravi manchevolezze e contraddizioni” che i componenti del Popolo delle Libertà “ormai giornalmente manifestano”. Per consentire la discesa dal treno della maggioranza, e della giunta, Federico non sarebbe neppure disposto ad una sosta: il salto andrebbe fatto durante la corsa, perchè il sindaco non intende indugiare nella realizzazione di “importanti opere e riforme per le quali la giunta si è impegnata ed io personalmente mi sono impegnato” .

Tra l’altro, ha rimarcato che le problematiche sulle condotte degli assessori di altri partiti non debbono essere risolte o sottolineate da altri che non sia il sindaco, per il rapporto diretto con gli elettori che ha assunto con la elezione.