Forestale contro cacciatori di cinghiali al Sirente

330

vaschione_20028 SETTEMBRE 2012 – Ancora una caccia al cinghiale impedita dall’intervento delle guardie forestali, nel Parco naturale del Velino-Sirente. Almeno stando ad una prima ricostruzione, le guardie si sarebbero salvate anche da un tentativo di investimento.

Finora i presunti bracconieri non sono stati identificati. Tre anni fa un episodio analogo si svolse a Secinaro e ieri il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Sulmona ha rinviato a giudizio il direttore di una testata giornalistica per diffamazione nei confronti dei presunti cacciatori di cinghiale. Il cinghiale fa notizia nei millenni e un esempio di furiosa caccia viene descritto nelle “Metamorfosi” di Ovidio: “Gli occhi scintillano di fuoco e di sangue” nella sezione OVIDIO di questo sito.