Gli ambientalisti: “Non abbiamo sentito bene il “no” di Cirillo”

255

3 MARZO 2012 – Gli ambientalisti di Sulmona condividono l’iniziativa del vice-presidente del consiglio regionale affinchè Chiodi dia una risposta immediata alla Snam, che tenga conto del voto unanime dell’assemblea contro la costruzione del metanodotto sul territorio abruzzese e della centrale di pompaggio a Sulmona. Ritengono che l’assessore comunale sulmonese, Cirillo, non abbia fornito una risposta alle insistenze della società energetica e si chiedono se dietro la condotta dell’assessore ci sia una identica posizione del sindaco e della giunta. Esigono che venga data “attuazione alla risoluzione della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati che prescrive l’individuazione di una localizzazione alternativa sia per la centrale che per il metanodotto”. E ravvisano la inderogabile esigenza di difendere “la dignità e i diritti inalienabili del nostro territorio come la salute, la sicurezza e la democrazia che non possono essere merce di scambio. Sono valori che non hanno prezzo e che non si barattano sulla pelle dei cittadini a nessun prezzo”.