I socialisti esultano per il Giubileo

285

HANNO SMESSO DI MANGIARE I PRETI

16 MARZO 2015 – Il segretario regionale del Partito socialista italiano, Massimo Carugno, indica come occasione di grande rilievo per l’Abruzzo il prossimo anno giubilare:

“Questo inatteso Giubileo, in una fase storica segnata da violenze, guerre, attentati uccisioni e morti di inaudita crudelta’ si prevede muovera’ milioni e milioni di pellegrini da tutto il mondo. L’Abruzzo puo’ proporsi come percorso parallelo e complementare al cammino di indulgenza di questo inatteso e sorprendente Evento Giubilare. Del resto e’ la stessa vicinanza con Roma, gli ottimi collegamenti, e la forte presenza di luoghi Santi che suggeriscono la estensione del percorso Giubilare all’ Abruzzo. I luoghi Celestiniani dell’ Aquila e Sulmona, il Volto Santo di Manoppello, il Miracolo Eucaristico di Lanciano, la Madonna dei Miracoli di Casalbordino e gli altri ancora che gia ‘ oggi rappresentano mete di copioso pellegrinaggio possono essere posti all’attenzione di chi scegliera’ di compiere il percorso Giubilare. Inutile dire, proprio nel tema della Misericordia di cui abbiamo davvero bisogno, che l’Abruzzo, potrebbe trarre, da questo Giubileo, delle opportunita’ di crescita di immagine, di sviluppo e di rilancio in un settore, quale quello del turismo religioso, che non e’ affatto da trascurare e che altrove ha fatto davvero la fortuna”.  

Ridateci i socialisti mangiapreti; erano più interessanti. E anche meno dissacranti dei contenuti spirituali (se ce ne sono) dell’anno del Giubileo, che non è un evento turistico; questo è certo..