La condotta della Saca ci secca assai

334

Ha a che fare con la Saca ma non è il presidente

AVVISA GLI ORGANI DI INFORMAZIONE CHE LE SONO GRADITI E POI GLI UTENTI NON SANNO CHE DOMANI MANCA L’ACQUA

11 DICEMBRE 2017 – Il guardiano del bidone, messo dall’assessore regionale Andrea Gerosolimo alla presidenza della SACA, fa sapere di avere divulgato l’avviso di sospensione della erogazione dell’acqua in tutti i canali, compresi i giornali. Siccome nulla ha comunicato al “Vaschione” (che è testata giornalistica registrata al tribunale e con un direttore effettivo al contrario di altre, informate dal guardiano, e a tutti gli effetti pirate perché con un direttore dimissionario da anni), dice una fregnaccia.

Poi, che Il Vaschione non stia sulle posizioni del padrone che l’ha mandato a fare il guardiano, è un altro discorso: quale rappresentante di un ente pubblico che prende soldi a palate per un servizio pubblico, non può permettersi di giocare a simpatie, perché se si diverte in questo modo compie un abuso.

Tanto più non può fare il giocherellone se pure gli organi di informazione sagacemente avvisati fanno rilevare che l’annuncio non è arrivato agli utenti che cercano di rimediare alla  carenza in queste ore. E, visto che stiamo parlando di sospensione della erogazione dell’acqua, diciamo semplicemente a questo Luigi Di Loreto che… ci secca molto il suo atteggiamento; anzi, visto che l’acquedotto che lui gestisce da guardiano del padrone è un colabrodo, ci rompe pure assai.