LETTERA DALLA GALASSIA DEI 91 ANNI

272

DA ROMA SCRIVE UN PRATOLANO CHE DA PRIMA DELLA GUERRA HA LASCIATO L’ABRUZZO

20 FEBBRAIO 2015 – Riceviamo e pubblichiamo: “Ho letto per la prima volta il Suo giornale, trovandolo molto interessante.

Nella pagina 15 del numero di dicembre leggo che c’è un forte desiderio di riportare il giornale in edicola. Questo è un bene per Sulmona e per l’Abruzzo. Le auguro che il progetto vada in porto al più presto.

Ho lasciato Pratola che avevo 15 anni per motivi di lavoro per trasferirmi a Roma con la famiglia.

Oggi, pur avendo compiuto 91 anni, sento il desiderio di apprendere con la lettura i fatti accaduti nella mia terra.

Le sarei molto grato se, appena il Suo giornale tornerà in edicola, potessi averne una copia. Grazie. La saluto cordialmente. Mario Gualtieri”

La grandezza di questa lettera sta in quel “pur avendo compiuto 91 anni, sento il desiderio di apprendere”. Sta nell’attendere il compimento di un progetto, come la pubblicazione di un giornale e il suo ritorno in edicola, nel non dare tutto per compiuto o conosciuto. A persone così verrebbe da regalare non un giornale o una collezione di numeri che parlino di Pratola e Sulmona, ma un tablet perché possano sfogliarlo tutti i giorni e restare attaccati al seno di una grande terra che ancora li nutre nello spirito e nelle attese. Per dirla con Eugenio Bennato, chi sfugge all’imbarbarimento del telecomando merita di ricevere ogni attenzione, merita ogni messaggio di una informazione che è interessante forse perchè è antagonista.