Maddalena: “Galasso ha dato un contributo imperituro alla tutela dei beni comuni ambientali”

350

Il prof. Paolo Maddalena a Villetta Barrea

IL RICORDO DI CHI HA GETTATO LE BASI PER LA LEGGE DI TRENT’ANNI FA

14 FEBBRAIO 2018 – Il prof. Paolo Maddalena, presidente emerito della Corte Costituzionale, ha ricordato in una intervista radiofonica il prof. Giuseppe Galasso per il contributo che questi volle fornire alla tutela dell’ambiente con l’ormai famoso provvedimento legislativo del 1985. “La sua testimonianza rimarrà imperitura” ha notato Galasso, che nella scorsa estate, presentando, nel Parco nazionale d’Abruzzo un suo libro proprio sui beni comuni, indicò in una riunione del 1979 (quando si studiavano le fasi finali dell’impegno dello Stato per i beni naturali), a Pescasseroli, la fase determinante del sistema normativo per costituire un impianto solido e convincente.

Galasso, nato a Napoli, peraltro, è stato anche il grande coordinatore e varie parti autore della monumentale “Storia del Mezzogiorno”, in sedici volumi (con un importante contributo dell’abruzzese prof. Colapietra).