MERIGGIARE COLORITO E ASSORTO

123

6 GENNAIO 2023 – Si gode un insolito sole di gennaio, tiepido e prolungato da giorni, tanto che può rotolarsi sul tappeto di foglie di quercia senza bagnarsi. E degna di uno sguardo chi lo riprende con il cellulare. Sta a cinque o sei metri dal ciglio della statale 17 nei giorni dell’esodo, e quel foglio bianco che si vede dietro è una busta-paga svolazzata da qualche tir in corsa. Però non si cura per niente dei rumori. Ad avvicinarsi al nastro d’asfalto, maleodorante di olii esausti e copertoni consumati, non ci pensa nemmeno.

“Fa le mosse” come se dovesse catturare l’attenzione di un partner. A una cinquantina di metri ha uno stuolo di fratelli e nipoti, ma non se ne cura; tanto meno intende aprire contese per territori e accoppiamenti. E’ per lui un pomeriggio di completa compiutezza, che avrebbe fatto interrogare Giacomo Leopardi; ma non lui, che al passero avrebbe teso un agguato, per la natura felina che non l’abbandona.

Giusto uno sguardo perplesso per il fischio dei freni di un tir
Abbracciare una quercia finché si può
Non è un fisico da tigre, ma l’importante è mettersi in mostra
Please follow and like us: