Morte dell’orso: la realtà supera la fantasia

255

11 LUGLIO 2013 – La realtà supera la fantasia.

E mentre su questo sito formulavamo il paradosso che l’orso Stefano potesse aver trovato una morte volontaria (v. “Ma l’orso Stefano si è ucciso”), qualcuno ha dimostrato di credere al paradosso e al… paranormale, tanto che il commissario straordinario del Parco Nazionale d’Abruzzo ha dovuto chiarire che almeno questo è un dato acquisito: che, cioè, non si può sostenere il suicidio dello sventurato plantigrado.

Pensavamo di aver superato la biosfera nel supporre che l’orso Stefano avesse cercato la morte perchè colpito da un trasferimento al Parco della Majella, dove, invece di essere trasformato in Orsa Maggiore come nelle “Metamorfosi” di Ovidio per Callisto, poteva rimpicciolirsi a scoiattolo, come il Nucleo industriale di Sulmona è rimasto quello che è rispetto alle grandi idee degli anni Settanta e non è mai diventato grande. Ma la precisazione ci riporta nel reale, che, appunto, supera sempre la fantasia.

Ora, magari, cerchiamo di chiarire chi ha ucciso l’orso Stefano.