Ora si pensa alla “bottega della Giostra”

242

PROGETTO PER TUTELARE I SIMBOLI DELLA COMPETIZIONE

22 GIUGNO 2013 – Si avvicina ai suoi vent’anni e la Giostra cavalleresca di Sulmona, nella nuova serie, ha bisogno di tutelare i suoi simboli.

Ne hanno parlato alla saletta Mazara il presidente dell’Associazione Culturale Giostra Cavalleresca, Domenico Taglieri, il Sindaco, Peppino Ranalli, il Presidente della società Sintab, Gianpaolo Tronca, e il dirigente comunale Alessandro Ginnetti. Occorre tutelare i segni distintivi (bandiera, stemma araldico, gonfaloni), ma anche i prodotti (soprattutto i gadget). Il progetto è co-finanziato dall’Anci e dal Comune di Sulmona. “Un’iniziativa molto importante per la non contraffazione dei marchi, un progetto di grande qualità che dà alla Giostra Cavalleresca una valenza superiore” ha dichiarato il presidente. Ha spiegato che l’intenzione non è quella di voler limitare l’attività commerciale dei privati ed ha annunciato l’idea di voler istituire una bottega della Giostra Cavalleresca.