Rissa alla Camera, Melilla ferito

229

Gianni Melilla

IL DEPUTATO ABRUZZESE: “Riformano la costituzione come i ladri di Pisa”

14 FEBBRAIO 2015 – Nei tafferugli notturni alla Camera hanno avuto la peggio due deputati di Sinistra Ecologia e Libertà.

Uno in particolare, Gianni Melilla, eletto in Abruzzo, ha dovuto far ricorso all’ospedale per una ferita alla mano. In una dichiarazione, Melilla ha denunciato la gravissima sopraffazione allestita da Renzi e dalla sua maggioranza attraverso il taglio improvviso alla discussione: “C’era bisogno di votare entro sabato e ci voleva questo scalpo”. “La Costituzione si riforma con il confronto e non di notte come i ladri di Pisa” ha concluso Melilla.