San Francesco a tutela della natura (e dell’ecologia interiore)

244

INNOVATIVO MESSAGGIO DI DON GILBERTO PER IL 4 OTTOBRE OTTOBRE 2012 – E’ un messaggio anche ecologico quello che don Gilberto interpreta per San Francesco nella chiesa in Via Mazara, dedicata al Santo di Assisi:

 “Non importa che possa esserci qualcuno che distrugge le piante, che le brucia, che, peggio ancora, inquina con sostanze anche velenose. L’importante è che noi, come in tutte le cose umane, ci impegniamo a collocare nuove piante, a pulire ciò che è stato inquinato, senza mai fermarci, senza chiedere che si renda merito a noi”. E’ un imperativo categorico quello al quale si richiama il parroco di San Francesco della Scarpa nella prima delle quattro giornate per la preparazione e la celebrazione della festa del patrono; ed è facile scorgervi i chiarissimi riferimenti alla continua ricostruzione delle risorse, anche di quelle che altri devastano e alla continua opera di pulizia morale. Domani e mercoledì le altre due sere di preparazione.

Giovedì la messa del pomeriggio sarà celebrata dal vescovo Angelo Spina e, seguendo una innovazione di qualche anno, nella chiesa potranno essere portate le piante da regalare anche ad amici e parenti.