SAN GIOVANNI DA CAPESTRANO

247

Una nuova chiesa

in campagna

per il condottiero di Vienna

San-Giovanni-da-CapestranoLa statua di San Giovanni da Capestrano campeggia in uno degli ingressi della cattedrale di Santo Stefano a Vienna. Lì ricordano bene il religioso che si battè per i valori del cattolicesimo in una fase di guerre pesanti con i turchi.

A Sulmona, da dove quasi si scorge, guardando verso il Gran Sasso, il convento intitolato a “quel” San Giovanni, non c’erano granchè tracce del suo culto. Ora una chiesa moderna, rotonda, luminosa, insomma il contrario dell’esempio gotico, lungo la Via dell’Arabona, è dedicata tutta al Giovanni così venerato nei territori dell’ex impero asburgico. Quando la Diocesi decise l’impegno finanziario per questa impresa parve chiaro che gli oneri avrebbero assorbito molti anni dei bilanci. Ma il risultato è davvero rilevante; di più, certamente, di quello della Chiesa di Cristo Re, sotto un aspetto architettonico e di approccio intimistico. Forse gli architetti vanno riscoprendo che la luce del sole è il modo più diretto per trasmettere un certo messaggio.L'interno-di-San-Giovanni