Tomboli stupendi, anzi bellucci

273

UN’ ALTRA PUBBLICAZIONE  DEDICATA ALL’ANIMA ABRUZZESE

22 SETTEMBRE 2012 – Ennio Bellucci presenta oggi a Pescocostanzo il suo ultimo condensato di pazienza e passione. “C’era una volta”, la raccolta di immagini e riflessioni,  sarà occasione per

 parlare della stupenda cittadina alta 1400 metri sul mare e lontana dal mare quanto può esserlo un panorama tibetano, dove si avverte nell’aria qualcosa di grande, ma non si percepisce il frastuono che opprime i messaggi dell’arte e dell’anima che la storia ha lasciato nelle altre parti del mondo.

Bellucci, che ha curato una lunga serie di reportage per la televisione sui luoghi dell’anima abruzzese, ha scelto, quindi, un posto facile per allestire quella che non è la sua ultima fatica perchè del lavoro non ha niente ed ha molto, invece, del ricamo al tombolo, quindi della dedizione quotidiana a creare e a rinnovarsi.