Venticinque distillati d’arte all’Aurum

262

MOSTRA ALL’AURUM DI PESCARA

8 NOVEMBRE 2012 – all’”Aurum” di Pescara è allestita la mostra delle opere donate alla Fondazione del Museo da 25 autori contemporanei.

 

Il curatore Roberto Rodriguez ha potuto proporre un interessante confronto tra arte figurativa e arte non-figurativa, quale filo conduttore del percorso espositivo. Da un lato della prestigiosa Sala degli Alambicchi dell’Aurum – lo storico ex liquorificio – si potranno le opere di alcuni degli artisti che hanno scritto le pagine della “nuova figurazione”. Sul lato opposto si troveranno le opere di artisti che spaziano dal concettuale all’informale, dall’astrazione geometrica e segnica all’astrazione più pura. “La figura che svanisce” potrebbe essere il sottotitolo della mostra, che mette in sequenza espositiva le opere in funzione del grado di definizione dell’immagine rappresentata, dal più vero del vero dell’iperrealismo, all’astrazione pura, regno assoluto del colore privo della forma. Così, dopo il confronto fra due generazioni di artisti, tema individuato lo scorso anno, la chiave di lettura di questa nuova esposizione ripropone al pubblico l’eterna dicotomia tra immagine iconografica e astratta, tra forma e concetto, in un dualismo ricorrente per analogia anche nella nostra vita quotidiana e, come tale, indagato da varie discipline umanistiche.

Dopo l’esposizione all’Aurum la mostra si potrà visitare nel suggestivo “Spazio Arte” del Museo delle Genti d’Abruzzo – con l’aggiunta di grafiche e pezzi unici dei maestri del ‘900 italiano – mentre la sera di domenica 2 Dicembre le opere verranno battute all’asta e l’intero ricavato sarà devoluto alla Fondazione Genti d’Abruzzo, a sostegno delle sue attività museali.

I 25 artisti sono, nell’ordine: Luciano Ventrone, Stefano Di Stasio, Bruno D’Arcevia, Ubaldo Bartolini, Omar Galliani, Cesare Tacchi, Wainer Vaccari, Fabio De Poli, Antonio Possenti, Umberto Buscioni, Ennio Calabria, Roberto Barni, Oliviero Rainaldi, Luca Patella, Giuseppe Gallo, Roger Selden, Herve’ Bordas, Massimo Barzagli, Franco Mulas, Giuseppe Modica, Agostino Bonalumi, Giulia Napoleone, Guido Strazza, Eugenio Carmi, Giorgio Griffa, Marcello Lo Giudice.