Voto unanime: salvare la Sulmona-Carpinone

264

14 FEBBRAIO 2012 – La Regione ritiene che la ferrovia dall’Aquila a Sulmona e a Isernia (Carpinone) sia una infrastruttura irrinunciabile per conservare un minimo di sviluppo nelle zone interne e per rimediare, almeno in parte, allo squilibrio con le fasce costiere del territorio. Ritiene, inoltre, che

 soprattutto nelle emergenze meteorologiche invernali, un supporto collaudato come la linea ferrata non tema confronti e possa significare il punto di riferimento anche per il turismo. Insomma, il Consiglio regionale ha deliberato all’unanimità che la chiusura, così come è stata disposta e come in effetti è stata attuata, non possa durare a lungo e i treni debbono riprendere subito a collegare tutte le città e i paesi collegati da quel tratto ultracentenario di binari.

Insomma, un voto di altro contenuto politico e civico per tutto l’Abruzzo, che può preludere all’impegno diretto per la gestione di quella ferrovia.

Ah, il cronista dimenticava un particolare poco rilevante: a deliberare in  tal senso è stato oggi il Consiglio Regionale del… Molise.