Amintore Fanfani si affaccia dalla penna di Maiorano

269

24 OTTOBRE 2012 – Con tratto leggero e sicuro, Mario Maiorano trasforma un foglio bianco nella caricatura di Amintore Fanfani: il luogo è la Sala Grannonio di Castelvecchio Subequo, dove l’artista sulmonese è ospite del Gruppo Archeologico Superquano.

Fanfani comincia ad emergere dal pennarello di “3M” con la sua testa a tre volte, lo sguardo penetrante e inquisitore, l’altezza che era quella che era. L’audio consente anche di percepire, nel silenzio assorto di tutto l’uditorio, il sibilo del pennarello sulla carta: tante piccole “carezze” che Maiorano dà al suo personaggio.

Tutto questo si può vedere nel video inserito oggi in questo sito insieme all’articolo “Maiorano si dà all’impressionismo” nella sezione CULTURA.