DisCanto: esportazione di musica a costo zero

289

22 OTTOBRE 2011 – Al rientro dagli Stati Uniti, i “DisCanto” tracciano un bilancio del loro sesto tour americano. I concerti sono stati tenuti alla “Robert Morris University” di Pittsburgh, alla Cattedrale di Youngstown

 per la State University, al  “Lake Erie College” di Painesville (l’una e l’altro in Ohio) al “Little Theater” di Vineland  nel New Jersey; poi, nel segno della continuità con i precedenti viaggi in Usa,  a Philadelphia.

“ I vari concerti – osserva Michele Avolio – ci hanno fatto incontrare pubblico americano ed italo-americano, appassionati di Folk Music, molti amici-fans che avevamo trovato nelle precedenti tournèe. Abbiamo cantato la nostra terra e siamo sicuri che qualcuno in più avrà voglia di conoscerla e visitarla”.

Tra gli aspetti che meritano di essere sottolineati, uno in particolare riguarda il giusto rapporto con le istituzioni culturali italiane: pur “recapitando” la musica abruzzese in terra americana, i “DisCanto” non hanno percepito alcun tipo di contributo finanziario; non hanno pesato, quindi, sulle casse di regione, province e comuni.

E il 6 aprile 2012 saranno ancora a Philadelphia, al “Museum of Art”.