ERCOLE TORNA A ROMA

92

ALLE SCUDERIE DEL QUIRINALE IL BRONZO RINVENUTO NEGLI “SCAVI DI OVIDIO”

8 MAGGIO 2021 – Si riapre la stagione delle mostre d’arte e una star d’eccezione, l’Ercole Curino (nella foto del titolo) rinvenuto negli anni Cinquanta al tempio nelle falde del Morrone, entra con la sua travolgente bellezza ellenica alle Scuderie del Quirinale, in un allestimento dal titolo: “Tota Italia. Dall’Italia preromana all’Italia romanizzata”.

La mostra sarà inaugurata il 14 maggio e resterà aperta fino al 25 luglio. Tra i reperti trovati in Abruzzo ci sono soltanto la statua della Dea Angizia, trovata nel 2003 a Luco dei Marsi e il letto funerario in avorio emerso dagli scavi di Fossa.

Non è la prima trasferta dell’Ercole Curino a Roma, perché negli anni Novanta la città fu tappezzata da manifesti che lo riproducevano con il titolo dell’evento al Palazzo delle Esposizioni in Via Nazionale: “Ercole si riposa”. La statua di Ercole, conservata al Museo archeologico di Chieti, è in bronzo ed è attribuita alla scuola di Lisippo; forse era il dono di un voto di un ricco commerciante al tempio che segnava anche una tappa della transumanza.