Gli avvocati oggi scioperano per salvare i giudici di pace

248

3 LUGLIO 2012 – Gli avvocati non vogliono sopprimere la “giustizia di prossimità” e si schierano contro il progetto di soppressione degli uffici cosiddetti periferici minori: la loro protesta è specialmente incentrata sulla soppressione dei Giudici di Pace. Lo sottolineano con un documento approvato

 dall’Organizzazione Unitaria dell’Avvocatura nazionale e con una astensione da tutte le udienze nella giornata di giovedì 5 luglio. Non vogliono quella che chiamano “revisione demolitoria della geografia giudiziaria”. Propongono anche una legge di iniziativa popolare per la riformulazione dei criteri di revisione della geografia giudiziaria sulla base delle indicazioni espresse dalla stessa OUA e recepite nella mozione finale del Congresso straordinario forense di Milano.

I Giudici di pace rappresentano la soluzione più praticabile per decongestionare il carico dei tribunali e per tentare effettivamente la conciliazione tra le parti. Sul tema, ripreso anche da un convegno dello scorso autunno a Roccaraso, si può vedere “Per una giustiaiz più rapida”, nella sezione GIUSTIZIA di questo sito.