I primi due giudici vanno a L’Aquila

388

APPLICAZIONI PER SOSTENERE I RUOLI DEL TRIBUNALE CHE VAMPIRIZZERA’ QUELLI DI SULMONA E AVEZZANO

10 FEBBRAIO 2017 – Marco Billi e Daniele Sodani sono i due giudici in pianta organica al tribunale di Sulmona

che lavoreranno per alcuni giorni al mese al tribunale dell’Aquila. Viene, così, a realizzarsi in parte quanto auspicato dagli avvocati della Camera penale dell’Aquila, che hanno proclamato nei giorni scorsi lo stato di agitazione e minacciato lo sciopero contro la proroga alla soppressione dei tribunali di Avezzano e Sulmona.

In sostanza, il tribunale dell’Aquila, in questi anni di agonia di quelli di Sulmona e Avezzano, assorbirà tutte le risorse con il pretesto della scopertura degli organici (che è fenomeno diffuso nel 99% dei tribunali italiani). Come ampiamente previsto su queste colonne, la condizione delle cause che rimarranno a Sulmona e Avezzano sarà tanto pesante da far considerare l’accorpamento a L’Aquila come il male minore. Sarà il nodo scorsoio che in tante parti d’Italia quasi tutti i governi hanno sperimentato con le preture.