Il capo dipartimento della Giustizia oggi in tribunale

294

BIRRITTERI ASSISTERA’ ALLA CAUSA CONTRO I DIPENDENTI

12 NOVEMBRE 2012 – Luigi Birritteri, capo dipartimento del Ministero della Giustizia, sarà presente al tribunale oggi per la causa che vede contrapposti 47 dipendenti dell’ufficio al Ministero sull’interpello per i trasferimenti connessi alla soppressione. Sarà discussa la istanza di sospensione della efficacia della offerta che il Ministero propone a chi dovrà abbandonare il posto e sceglierne in altra sede con priorità rispetto ad altre domande. In udienza interverrà anche l’Avvocatura dello Stato per chiedere la revoca della sospensione finora consentita dal giudice dott. Ciro Marsella. La presenza di Birritteri è da mettere in relazione alla importanza attribuita al provvedimento e, quindi, a quelli che potrebbero adottare altri giudici in Italia. Gli avvocati del Foro si sono convocati per la stessa ora (alle 11) in tribunale.

Intanto si è appreso che venerdì anche il giudice del lavoro del tribunale di Rossano Calabro ha concesso la sospensione su ricorso analogo presentato dai dipendenti contro l'”interpello”. Da qui, evidentemente, l’interesse del ministero che ha mandato l'”alter ego” della Severino per seguire l’interessante caso inaugurato con la decisione di Sulmona.