Lucifero imperversa, ma la Valle Peligna non teme la siccità

260

Arcobaleno_sullA25

19 AGOSTO 2012 – Sole e caldo ancora per una settimana, che dovrà anche essere la più calda dell’anno, con temperature vicine ai 40° all’ombra nel Centro-Abruzzo per l’arrivo della “tempesta di caldo” denominata Lucifero, la settima “bolla” di alta pressione della stagione.

 

Intanto, sebbene il livello di varie riserve idriche e dello stesos Lago di Scanno sia sensibilmente ridotto e l’afa abbia colpito tutta la zona, la carenza di precipitazioni nelle ultime tre settimane non ha recato i danni all’agricoltura nelle dimensioni di altri circondari (come quello della Marsica, dove la produzione si è contratta del 40%). Nè si sono registrate sospensioni della erogazione di acqua potabile che sono state finora necessarie e ripetute in Val Pescara.