MA PER CASO QUI E’ PASSATO IL MARCHESE DEL GRILLO?

316

24 GENNAIO 2013 – Non è la trovata di uno spiritoso come il Marchese del Grillo, che murò l’ingresso del laboratorio di un povero artigiano, perchè lui era il Marchese del Grillo e gli altri… (nella foto del titolo un ingresso letteralmente murato, con il blasone che lo sovrasta).

La porta in Via San Cosimo è davvero murata da decenni e lo stemma che la sovrasta è autentico e anche imponente; insomma non è la targhetta sul citofono.

Accanto, un parcheggio sorprendentemente vuoto. Il motivo di tutto questo? Sta nella chiusura della strada per motivi di pubblica incolumità, perchè l’ex convento di San Cosimo può rilasciare pezzi di intonaco o forse di muratura, da quel terremoto che pare abbia scosso solo L’Aquila. Un angolo da riconquistare, a dieci metri dall’area archeologica della casa di epoca imperiale in Piazza Salvatore Tommasi (nella foto in basso a sinistra: il parcheggio, prezioso perchè a due passi da Piazza XX Settembre, ma desolatamente vuoto; nella foto in basso a destra: la rete di chiusura di Via San Cosimo, apposta da anni per il pericolo di crolli).