Mobili in faggio contro il diabete

300

mobile in faggio

8 NOVEMBRE 2016 – L’anziano generale non si è ripreso più dopo l’annotazione ovvia che, seduto ad un tavolino in Piazza XX Settembre, Enzo Accardo gli aveva fatto nella mattinata tiepida di aprile.

  “Ho il diabete” si era confessato il militare, annotando che non poteva mangiare cioccolatini. “Basta che prima di mangiarli li conservi in un mobile di faggio, evitando di farli stare a contatto di abete…”. Al diabete si aggiunse una profonda forma di depressione, dalla quale cerca ancora di guarire.