PEZZOPANE STAVA PER ACCIUFFARE IL LADRO

253

E SENTE ANCORA LE MANI IN TASCA

11 DICEMBRE 2014 – “Mi hanno rubato il cellulare” annuncia la sen. Stefania Pezzopane (nella foto del titolo in una manifestazione sul palco a Piazza XX Settembre), che ha aggiunto: “Sono disperata, perché avevo cose importanti da risolvere col cellulare, incazzata perché mi sento ancora le mani in tasca del ladro” (“Il Centro” del 10 dicembre). Quando si dice che lo stile non è acqua…

Ma poi, perché mai la sen. Pezzopane ha messo le mani in tasca al ladro, tanto da sentirsele ancora lì?

E, se aveva le mani in tasca al ladro, perchè se l’è lasciato sfuggire?

Forse abbiamo capito e si dovrebbe leggere come si leggeva quel biglietto di un tizio che mandava un prelibato prodotto rurale da Vallelarga a Roma: “Ti mando queste salcicce fatte con le mie mani di porco”. Solo che quello di Vallelarga non era senatore e la moglie, prima che scrivesse, si era tanto raccomandata: “Scrivi Taliano”…