Rifiuti: a Sulmona solo per essere trasformati

270

11 MARZO 2012 – Arriveranno domani i primi rifiuti da Pescara a Sulmona, ma dovrebbero essere solo di transito. Il pattume “tal quale” che perverrà dall’area dei 40 Comuni di “Ambiente spa” sarà lavorato a Sulmona e poi indirizzato nella discarica di Bocche di Forli, ai confini con il Molise, dove

già adesso pervengono gli stessi rifiuti di Sulmona e del “Cogesa” che raggruppa i Comuni del centro-Abruzzo. Questa “mappa” dei rifiuti di Pescara dovrebbe essere in vigore per un mese. Poi i rifiuti dovrebbero prendere direttamente la destinazione di Lanciano (Cerratina): ma l’opposizione dei frentani è sempre confermata: quindi fra trenta giorni il problema si riproporrebbe più drammatico di adesso. Il conferimento a Sulmona, secondo quanto progettato dalla Giunta Regionale utilizzando la “riserva” del 5% rispetto alla ricettività dell’impianto di Noce Mattei, contrasta con il regolamento del “Cogesa” che esclude che possano rimanere stabilmente (e quindi essere interrati) rifiuti provenienti da altri consorzi.