RIGOLETTO, COME 90 ANNI FA

248

5 MARZO 2023 – L’uomo del Duemila non avrebbe seguito il “Rigoletto” di Verdi nella penombra dei palchi e con il libretto in mano: lo avrebbero potuto vaticinare gli spettatori della grande “prima assoluta” del teatro comunale nel 1933, presi dall’emozione dei tempi nuovi in una società ricca di fermenti per quella Sulmona che il suo ruolo di capoluogo di un ampio circondario sapeva svolgere tutto.

E infatti, oggi gli spettatori del “Rigoletto” potranno fare a meno del libretto e potranno seguire i dialoghi su un maxischermo installato nella grande sala, elegante come allora, sebbene molto ridotta quanto a capienza. Uno dei più accoglienti teatri d’Abruzzo ha resistito a molte traversie e anche a molti terremoti, il primo dei quali pochi mesi dopo l’inaugurazione. Ed ha ripreso il nome della protagonista di quella inaugurazione sfavillante, Maria Caniglia di Rivisondoli (nella foto in basso), conosciuta in tutto il mondo e soprano indimenticabile.

Please follow and like us: