Se un amico cambia di colpo potrebbe essere vittima dell’invidia

258

“CINEMA E PSICHIATRIA” ANCHE OGGI AL “PACIFICO”

9 MARZO 2017 – Si parla ancora di invidia, forse il più distruttivo dei vizi:

per il ciclo “Cinema e psichiatria”, Vittorio Sconci presenterà al “Pacifico”  il film “Perfetti sconosciuti”di Paolo Genovese; e al termine della proiezione l’attore e regista Edoardo Leo si intratterrà con il pubblico . Nella mattinata la proiezione sarà riservata agli studneti delle scuole medie superiori sulmonesi e sarà accompagnata dalle relazioni degli psicologi Alessandra Cottone e Roberto Bonanni.

Sconci, a proposito della invidia, annota: “Talora ci resta difficile capire ciò che accade intorno a noi. Altre volte non è possibile interpretare repentini cambiamenti di persone a noi care. Ancora, poi, può capitare di sentirci inspiegabilmente traditi. Non è raro ritrovare, dietro queste vicende, un sentimento tanto odioso quanto frequente. L’invidia. Si può affermare che l’invidia sia nata con l’uomo. Da Caino, peraltro figlio di Adamo ed Eva, ad Edipo, da Iago a Salieri. Una serie infinita di personaggi che ha caratterizzato la propria esistenza su tale sentimento. E quanti di noi si sono infangati di questo stesso fango?”.