“Sul punto-nascite non si facciano strani giochi statistici”

218

FORZA ITALIA CONTRO D’ALFONSO

20 SETTEMBRE 2015 – “Riportare dati non corretti sui tempi di percorrenza tra l’ospedale di Sulmona e quello di Chieti,

allo scopo solo di dimostrare che teoricamente tutto potrà funzionare, è veramente inaccettabile. L’atto monocratico 58.2015 sembra essere più il frutto di un copia e incolla di notizie e protocolli recuperati a destra e manca tanto per far vedere che gli atti ci sono e che sulla carte  tutto potrà funzionare. Qui più che teoria serve la pratica!!!

I cittadini di questo territorio devono sapere fin da ora che le nostre emergenze sanitarie non saranno più gestite e che non troveranno alcuna soluzione ma lasciate alla pura legge del caso. La sostanza: rischi altissimi e contenziosi miliardari.

Luciano D’Alfonso, firmatario del decreto 58,  una volta per tutte deve fare chiarezza. Questo territorio a partire dal punto nascita ha bisogno di fatti, ovvero personale e attrezzature per il punto nascita”.

E’ quanto sottolinea il capogruppo consiliare di Forza Italia, ing. Luigi La Civita, nella imminenza della chiusura del punto-nascite di Sulmona, il 31 ottobre.