SUL TRAGITTO DELLA MADONNA DELLA LIBERA

156

IL “COMPIANTO” DI PRATOLA TRASMETTE LA FISICITA’ DEL DRAMMA DEL CRISTO

3 MAGGIO 2024 – Può essere una tappa del percorso che a Pratola Peligna porta fino al Santuario della Madonna della Libera questo gruppo del Compianto che è contenuto in una chiesetta quasi sconosciuta ai più e non sempre aperta alle visite (l’”Oratorio della Madonna delle Grazie” lungo Via Gramsci). Sembra il frangente ripreso da un fotografo al quale le donne in primo piano negano lo sguardo e lo concentrano sul Cristo ormai privo di vita e prima che possa riconquistarla.

Si sa pochissimo sulla storia di questo complesso artistico; e quel poco è anche incerto. Ma la vicinanza con il gruppo di statue fittili trasmette una rara sensazione della materialità del momento più drammatico nell’esperienza terrena di Gesù Cristo.

Le dimensioni quasi naturali dei personaggi e l’assenza di ogni inferriata o vetro di protezione trasmettono al visitatore l’impressione di far parte egli stesso del gruppo che commisera il Cristo e ne avverte il mistero.

Please follow and like us: