Venti liste, oltre trecento candidati

417

ALLA FINE AMMESSA ANCHE ALLEANZA PER SULMONA

27APRILE 2013 – Dopo l’intervento dei Carabinieri e un concitato confronto con i presentatori e alcuni candidati di “Alleanza per Sulmona”, la lista è stata ricevuta nonostante la ferma opposizione del Pdl (per le fasi precedenti si veda “Al fotofinish resta fuori la lista di Alleanza per Sulmona”).

Marcello Lancia manifesta tutto il suo stupore per “un problema che non si doveva neanche porre, visto che è stata seguita esattamente la prassi di sempre. Semmai non si è mai verificato che venisse chiuso il portone di ingresso a Palazzo San Francesco mentre i documenti delle liste stavano già dentro”. Sono quindi venti le formazioni che si presentano alle elezioni del 25 e 26 maggio e, tranne una, sono tutte al completo, con sedici candidati ciascuna. A scattare le foto per acquisire accampate prove per l’esclusione non erano i black-block, ma un consigliere comunale uscente e qualche altro presentatore di lista.

Strana la procedura seguita dal Pdl, che non ha neanche indetto una conferenza stampa per illustrare i candidati e che va a protestare per non far ammettere una lista che, se si dovesse andare al ballottaggio, potrebbe comunque riversare i suoi voti in una formazione antagonista al PD o, in genere, alla sinistra. Nell’aria di inciucio che si respira a livello nazionale, i berlusconiani locali pensano che il nemico stia a destra e gli amici a sinistra.

Please follow and like us: