ASSALTO ALLE EDICOLE

212

CON UN GIORNO DI ANTICIPO IN DISTRIBUZIONE (GRATUITA) IL VASCHIONE DI CARTA

22 FEBBRAIO 2024 – Le sedici pagine della “editio minor” del Vaschione sono arrivate in edicola: equilibrio di otto a otto tra cronaca attuale e cronaca di duemila anni fa, con le “S” di Seneca, Sulmona e Severo, quando dietro di loro c’era il Vate già di fama consolidata.

In cerca di fama, invece, i molti candidati che alle regionali rischiano di fare solo da portatori di acqua, come prospettiamo con il deflagrante articolo nell’ultima, ma non meno importante pagina.

E poi c’è la favola bella, storia reale, dell’amore paterno e filiale tra Costanza II e Manfredi di Hohenstaufen, figlio di Federico II e padre di Costanza, regina aragonese. Chi vuole, può ritagliare lo stemma di Ferrante ripreso a pag.7 proprio dal “Vaschione” vero; e chi vuole può assistere alla conferenza, organizzata dalla USLE e tenuta dal “Vaschione”, su Re Manfredi, morto a 33 anni in battaglia e disseppellito per gusto barbarico di un papa. Amore per Sulmona. Ma, come narra Dante, per la figlia. La conferenza si terrà il 20 marzo alle ore 16,30 nell’aula magna dell’istituto scolastico in Via Silvestro Di Giacomo, davanti a Di Fonzo.

Per evitare l’assalto alle edicole (il Vaschione è gratuito), chiunque lo può trovare al bar “Di Marzio”, al quadrivio, cioè all’incrocio tra il cardo e il decumano dell’epoca di Ovidio. E, infatti, l’inserto di quattro pagine è proprio dedicato a “Ovidio forever”.

Please follow and like us: